Apparato delle Quarantore

Apparatore delle Quarantore

Risalente al 1914, anche se alcune parti sono del vecchio apparato del 1866 della vecchia chiesa parrocchiale, intagliato dal Manzoni è uno tra i più belli, imponenti e particolari di tutta la bergamasca in quanto realizzato a piramidi in stile “barocchetto”.
Conta 11 cherubini, l’arcangelo Michele all’apice e la statua del pellicano sopra il tabernacolo; è tutto in legno in parte dorato, è alto 11 metri e largo 8 metri. Conta 239 candele.
È allestito in occasione della solennità del Corpus Domini (la seconda domenica dopo pentecoste).

Foto dell’Apparato delle Quarantore